Stamattina, alla piscina di Arzignano

Iride Articoli Leave a Comment

Arzignano, sabato 16 febbraio, 10:45

Sono nello spogliatoio per farmi una doccia. Qualcuno nell’altro corridoio intona un guizzo melodico, vagamente lirico – restituisce tempo e forma agli schiamazzi diffusi dei bambini che ridono, piangono, litigano nell’aggrovigliarsi di voci, ciabatte che schiaffano il pavimento e getti d’acqua.
Anche io come loro sono reduce dalla lezione di nuoto; sì, sto imparando a nuotare.
Reimparando per l’esattezza, visto che anche io alla loro età apprendevo l’arte di librare. Sì, librare, in questo equilibrio tinto di azzurro e giochi di luci riflessi e diffusi nelle bolle e … il sapore del cloro fin su alle narici. Quanta acqua ingoiata di traverso!

Ed eccomi qui, immerso nei ricordi.
Me ne lavo l’anima; sono tranquillo, tutto si azzera, e il chiasso diventa mormorio, poi bisbiglio, rumore bianco e infine silenzio. Penso – è strano non cantare sotto la doccia; mi fa sentire nudo. Certo, è difficile essere più nudi di così, con le palle al vento, però, in un qualche modo, è, come posso dire … imbarazzante – rifletto su questo termine – inusuale, rimanersene zitti zitti sotto la doccia. Mi fa sentire nudo.
Apro gli occhi per prendere lo shampoo.

Read More

Incipit

Iride Articoli Leave a Comment

Atto II del testamento digitale, detto blog, di Alessandro Iride Parlato.

Sento il bisogno di cambiare aria, solcando lo spirito del tempo.

Inizio eliminando il superfluo; togli questo, togli quest’altro, no questo non va bene, mi dico.

Ed in fine cosa rimane in 4 anni di scrittura?
Giusto un’immagine.
L’essenziale.

 

Read More